Il Gran Sasso e il territorio

Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Un territorio magico avvolto nella bellezza dell'Appennino centrale, toccando 44 comuni e 3 regioni: questo, e molto altro, è il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga nasce nel 1991 e rappresenta, per estensione territoriale, il terzo parco protetto più grande d’Italia, interessando ben 3 territori regionali composti dall’Abruzzo (territori provinciali dell’Aquila, Teramo e Pescara), dalle Marche (Ascoli Piceno) e dal Lazio (Rieti).

Parco del Gran Sasso: una bellezza senza eguali tra flora e fauna

Un luogo magico, avvolto nella natura, dove la fauna è libera di vivere senza essere minacciata dall’uomo: questo è, in sostanza, il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, una terra protetta dove è possibile passeggiare tra le bellezze incontaminate della natura più selvaggia, libera di esprimersi.

Tasso, agrifoglio, acero di monte, sorbo montano, abete bianco ma anche salice erbaceo, stella alpina dell'Appennino (specie protetta assai frequente sul Gran Sasso), il ranuncolo magellense, la primula orecchia d'orso e molte altre ancora. Una ricchezza, questa, davvero unica che ha contribuito a rendere necessaria l’istituzione di un parco protetto per tutelarla e proteggerla nel tempo.

D’altro canto anche la fauna rappresenta un’eccezione per la vastità di specie animali che abitano questo angolo d’Italia. Le grandi distese erbose hanno permesso lo sviluppo di molte specie erbivore quali il capriolo e il cervo nobile: ma una menzione speciale merita il camoscio d’Abruzzo noto anche come camoscio dell’appennino. Questa particolare sottospecie animale  si differenzia dalla categoria madre principalmente per le corna, che pur avendo la caratteristica forma ad uncino sono assai più lunghe rispetto a quelle degli altri camosci.

Queste sono solo alcune caratteristiche e alcuni particolari che caratterizzano il territorio del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Quello che lo rende unico è la sua vastità e diversificazione, tali da trasformarlo in una meta prediletta per turisti e viaggiatori di tutto il mondo.

Vuoi lasciare un commento?

Compila i campi per lasciare un commento. Il commento verrà pubblicato dopo l’approvazione del moderatore.